Dr.ssa Psicologa Stefania Di Bonaventura. 340-850-6440

Funzioni esecutive e apprendimento

Cosa sono le funzioni esecutive (FE)?

Le funzioni esecutive sono un sistema di moduli della mente che controllano e coordinano il nostro sistema cognitivo. Perciò possono essere definite come quelle capacità cognitive che rendono un individuo in grado di eseguire un comportamento indipendente, finalizzato e adattivo. 

Utilizziamo le nostre funzioni esecutive ogni giorno in più occasioni. Tali processi cognitivi interagiscono tra loro per avviare pensieri, per risolvere problemi in modo strategico e adattivo e per mantenere in memoria delle informazioni.
Tali funzioni sono quindi quei processi cognitivi che ci supportano nella pianificazione, nella memorizzazione ed emergono quando svolgiamo più compiti contemporaneamente. Stabilire un obiettivo, scegliere le strategie più adatte e cercarne sempre di nuove ed efficaci sono processi che fanno parte delle funzioni esecutive. 

Spesso sentiamo parlare di FE in associazione all’apprendimento, poichè da alcune ricerche è emerso che esse influiscono maggiormente sugli apprendimenti rispetto al quoziente intellettivo. In molti disturbi del neurosviluppo, quali i DSA, sono spesso segnalati deficit nelle FE. Nello specifico sono compromesse la memoria di lavoro, le abilità di pianificazione e le capacità di fare inferenze all’interno della lettura di un testo. Gli studenti che possiedono scarse funzioni esecutive incontrano maggiori difficoltà nell’apprendimento quali difficoltà nell’autocorrezione, nella concentrazione e nell’attenzione. Durante lo svolgimento di un compito potrebbero avere difficoltà nella programmazione delle azioni e nella coordinazione delle proprie azioni. Inoltre può essere difficoltosa anche la scelta delle strategie più opportune, monitorare le proprie azioni ed eseguire troppe istruzioni alla volta.

La domanda sorge spontanea, posso migliorare le FE? Sì, tali funzioni possono essere incrementate con un intervento di un training mirato. Migliorando le funzioni esecutive è possibile avere dei benefici sull’apprendimento e sulla programmazione nella propria vita quotidiana. Il training specifico punta a migliorare le capacità coinvolte nella pianificazione in modo trasversale: quali la memoria di lavoro, le abilità di calcolo, la concentrazione e l’organizzazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *